Assolo.1 – Di un secondo studio sul Caligola di Albert Camus

  • Teatro Nido dell’Aquila
  • Domenica 25 Agosto – Ore 19:00
  • Ingresso Gratuito con prenotazione obbligatoria
  • Info Prenotazioni

La differenza tra me e le altre persone è che ho sempre chiesto di più al tramonto.”
Lars Von Trier

Questo mondo così com’è non è sopportabile. Gli uomini muoiono e non sono felici”
A.Camus

Per Camus è una tragedia esistenziale quella che attraversa Caligola. Assolo.1 è la seconda fase di un processo lavorativo iniziato con “Assolo di un ipotetico studio su Caligola”, grazie a una residenza artistica tenuta presso Teatro Akropolis di Genova e proseguita all’Ex Asilo Filangieri di Napoli. La seconda parte del lavoro trova il sostegno di Teatroavista (Roma), Spazio Matemù (Roma) e si completa grazie al supporto residenziale del Teatro del Lemming di Rovigo.

Il fulcro del lavoro questa volta sposta il un punto di vista dall’opera di Camus al suo pensiero. I personaggi non sono connotati, potrebbe essere un unico flusso di pensiero. Tutto è carne e suono. È la ribellione a una condizione che non è accettabile, “questo mondo così com’è non è sopportabile”.

Un animale come attraverserebbe la scena? Per quasi tutte le specie animali è naturale accoppiarsi con consanguinei. La maggior parte di loro non ha coscienza della morte.

Tante voci a farsi vive attraverso la coscienza di un solo uomo. Si tratta della liberazione di una maniera di esporre e di esporsi.

È l’inizio di un percorso che attraversa il pensiero di Camus sull’assurdo e sulla condizione umana: assurda è la condizione dell’uomo, il divorzio tra l’uomo e la vita, come tra l’attore e la scena.

  • Debutto nazionale
  • di e con Bernardo Casertano