UNA CASA DI DONNE

Ex Granaio di MonteneroMercoledì 30 Agosto – Ore 21.00Ingresso GratuitoInfo Prenotazioni

Un debutto che segna il significativo ritorno in scena di un monologo di grandissima forza poetica e comica.

Dacia Maraini ha scritto questo testo dal ritmo inarrestabile nel 1977 e su di esso interviene nuovamente quest’anno affidandone l’interpretazione a Ottavia Orticello, talento emergente del nostro teatro.

La storia di Manila – giovane donna laureata in Storia della Filosofia che ha deciso però di intraprendere liberamente il mestiere di prostituta – è una confessione intima piena di vita e un’allegoria pungente della condizione femminile: voce di una quotidianità vissuta dentro un mondo contraddittorio, pervaso da istanze di libertà e retaggi patriarcali.

Con un linguaggio vivo, tagliente, Dacia Maraini ci porta all’interno della casa di Manila, una casa di donne, perché condivisa con le sue amiche Erica e Marina: ricordi quotidiani, il complicato rapporto psicologico di Manila con se stessa, con sua madre, con gli uomini, con i “maschi”, i sogni, le fatiche, la paura, la strisciante violenza a cui la donna vuole ribellarsi.

La scoperta di una maternità non prevista crea uno scioglimento sorprendente della pièce e una riflessione sul femminile profonda, mai ideologica, per nulla scontata.

Una commedia umana, capace di dar conto della complessità della vita reale, rappresentando, in Manila e nel suo racconto, personaggi dotati di una profondità psicologica moderna che non rinuncia alla forza simbolica, comica e surreale.

  • Prosa (Italia) | Debutto
  • di Dacia Maraini
  • Regia di Jacopo Squizzato
  • Con Ottavia Orticello
  • Scene e Costumi di Sara Gicoradi
  • Consulenza artistica di Eugenio Murrali
  • Produzione: Todi Festival